Premi economici ai lavoratori che fanno soccorso

Una strategia per garantire la sicurezza sul lavoro. A chiederla è il capogruppo milanese dell’Udc, Pasquale Salvatore, che oggi in consiglio comunale presenterà una mozione sull’emergenza degli infortuni sul lavoro. I decessi, spiega, sono «purtroppo in costante aumento a Milano». Sembra «inutile - sostiene - investire in attrezzature se parallelamente non si investe nella diffusione di una nuova cultura della sicurezza per indurre maggiore attenzione ai comportamenti». Ecco perchè il Comune, con i suoi 17.300 dipendenti, «potrebbe sperimentare una nuova strategia per incentivare economicamente gli addetti all’emergenza, che sono i lavoratori che di fatto eseguono le esercitazioni di evacuazione e provvedono al presidio e alla gestione di qualsiasi emergenza o soccorso». Non va dimenticato, sottolinea Salvatore, che gli uffici al pubblico «sono continuamente visitati da cittadini utenti che in caso di emergenza devono essere posti in salvo. Quindi l'incentivo proposto oltre a contribuire alla sicurezza dei lavoratori aumenterebbe anche quella dei cittadini». Secondo il rapporto Inail del 2006, la Lombardia resta la prima regione italiana per numero di infortuni sul lavoro denunciati (157.968 casi). A Milano nello stesso anno ci sono stati 23 morti sul lavoro.