Il premier Tariceanu chiama Berlusconi: «Vogliamo collaborare»

Una telefonata chiusasi con un chiarimento e un appuntamento per un vertice a due dopo il varo del governo italiano. Bucarest ha reso noto ieri che il premier Calin Tariceanu ha telefonato al presidente del Consiglio Berlusconi per discutere delle «recenti violenze» commesse da cittadini romeni in Italia. «Durante il colloquio - dice una nota del governo romeno - è stata ribadita l’alta qualità delle relazioni bilaterali, così come l’obiettivo comune di promuovere ulteriori relazioni, anche dal punto di vista della comunità romena presente in Italia». Il governo di Bucarest ha precisato che i due leader si sono trovati d’accordo sul fatto che la percezione pubblica provocata da questi reati non deve ledere i cittadini romeni o le relazioni bilaterali.