Con il premier vola lo share di «Ballarò»

Alex Dardi

E alla fine Berlusconi “salvò” gli ascolti di Ballarò. Martedì sera la telefonata in diretta del premier alla trasmissione condotta da Giovanni Floris è riuscita a ravvivare il dibattito in studio, oltre ad alzare gli ascolti medi della trasmissione. La media del programma è stata del 14,8%, con quasi quattro milioni di spettatori (3 milioni e 895mila), ma i 18 minuti di diretta telefonica hanno rivitalizzato lo share, portando Ballarò dal 14,3% delle ore 21.44 al 19,3% delle ore 22.03, quando si è chiuso il collegamento. In pratica, quei diciotto minuti con il Cavaliere telefonico hanno fatto una media del 16,5%, con oltre 4 milioni e 616mila spettatori. Il “lupus in fabula” ha quindi regalato oltre un punto e mezzo di share in più della media della puntata (+1,7%), consegnando a Floris un +0,6% nella media complessiva di tutta la trasmissione. Gli strateghi del programma hanno giustamente posizionato la telefonata nel momento di maggiore ascolto televisivo (dalle ore 21.30 alle 22 è la mezz’ora in cui ci sono più televisori accesi), ma l’errore è stato quello di posizionare subito dopo la telefonata il blocco pubblicitario che ha fatto perdere tutto lo slancio del 19% raggiunto negli ultimi minuti della telefonata. E difatti, dopo la pubblicità, Ballarò ha ripreso col suo 14% medio.
Se compariamo il pubblico della puntata con quello dei 18 minuti berlusconiani, si può capire quale spettatore si è sintonizzato su Rai Tre per seguire il premier. Si tratta soprattutto di una platea anziana (2,5% dai 55 anni in su), del nord Italia (+2,2% rispetto alla platea della trasmissione), di basso livello culturale (+2,2% con la sola licenza elementare) e benestante (+2,3%). Tenendo conto che questa edizione di Ballarò ha una media del 13,4%, con un pubblico soprattutto anziano, più di centro che del nord Italia con un livello d’istruzione elevato (20,5% dei laureati), si può dedurre che la telefonata del premier ha catalizzato sul terzo canale soprattutto l’attenzione dei suoi elettori.
L’apice degli ascolti è stato raggiunto proprio quando Floris ha chiesto al Cavaliere se era proprio il caso di andare dai magistrati (19,7% di share, alle ore 21.57), e Berlusconi ha risposto di essersi voluto togliere la soddisfazione di andare per una volta sua sponte dai pubblici ministeri (19,7% alle ore 21.59).