Il premio Andersen compie 40 anni e vola nell’«Aria»

Sono mille le favole che partecipano al concorso ma a Sestri Levante arrivano anche gli artisti di strada Testimonial è Maurizio Crozza

Dieci anni di festival. Quarant’anni di premio letterario. Torna a Sestri Levante l’Andersen che quest’anno abbina al prestigioso evento internazionale Aria, festival di spettacolo per luoghi pubblici. Prima tappa è nelle strade e piazze della Baia delle favole e del silenzio da giovedì 24 a domenica 27 maggio in occasione del premio letterario. Le altre sono in programma dal 12 al 15 luglio all’isola Palmaria e dal 9 al 12 agosto alle Cinque Terre.
Dal comico Maurizio Crozza, testimonial del festival, ai racconti di Neri Marcorè, Leo Bassi, Vincenzo Pirrotta, al funambolo numero uno al mondo Ramon Kelvink, al balletto dei giovani di Nairobi, ai numerosi artisti del teatro di strada. Sono oltre mille le fiabe, di cui una cinquantina in lingua straniera, pervenute quest’anno alla qualificata giuria sestrese. La grande partecipazione all’evento dimostra come, a quarant’anni dalla prima edizione realizzata da David Bixio, la manifestazione sia un punto di riferimento nel mondo della letteratura per l’infanzia nel panorama internazionale. Un primo assaggio del lavoro che ha coinvolto oltre mille bambini dei laboratori di tutto il mondo, si potrà gustare nel corteo che giovedì 24 maggio alle 10 aprirà le manifestazioni dell’Andersen nel centro cittadino. A seguire tutta una serie di eventi e manifestazioni e una quantità di spettacoli senza precedenti per l’edizione 2007. Sestri Levante sarà invasa da decine di artisti che realizzeranno oltre centoventi appuntamenti in quattro giorni fra il teatro di strada, performance, narrazioni, incontri a sorpresa, mostre. Nell’ambito dell’evento sono rappresentanti undici paesi, dall’Argentina all’Australia, Austria, Burkina Fasu, canada, Francia, Germania, Gran Bretagna, Kenia, Spagna, Stati Uniti.
Tra gli spettacoli in programma da segnalare la doppia esibizione del funambolo Ramon Kelvink che in piazza Matteotti, sabato 26 alle 21 e domenica 27 alle 23, attraverserà il centro cittadino su un cavo di acciaio steso a 25 metri di altezza con l’aiuto di una pertica e al suono delle note musicali del sassofonista Fabrice Bernard. Debutta all’Andersen, poi, sabato 26 alle 22 con replica domenica 27 alle 22,15 alla casa del pescatore, lo spettacolo di Michela Lucenti e Balletto Civile intitolato Battesimi dell’acqua e del coraggio, una libera interpretazione delle Trioane di Euripide. Per la prima volta in Italia arriva, venerdì 25 alle 21,30 in piazza Matteotti, The Show di Chris Lynam, enfant terribile della clowneire internazionale contemporanea con otto artisti per uno spettacolo circense di differenti discipline. Ricco il programma di racconti e narrazioni con il buffone filosofo Leo Bassi, Neri Marcorè, il testimonial del festival Maurizio Crozza e il giovane epigono della tradizione dei cunti siciliani Vincenzo Pirrotta, oltre ai racconti di Daniele Timpano, e Werri De Luca con performance di racconti e favole.