Il Premio Bindi va a caccia di giovani talenti

Fino a domenica l'appuntamento a Santa Margherita Ligure è con la quarta edizione del Premio Bindi, l'evento-concorso, indetto dal Comune e organizzato dall'Associazione Le Muse Novae, rivolto a giovani talenti italiani emergenti, cantautori, musicisti e compositori. A scandire la tre giorni, ospiti del calibro di Niccolò Fabi, Alberto Fortis, Andrea Mirò, Edoardo De Angelis, Giorgio Conte, Antonella Serà e Giua. Dieci i finalisti selezionati dalla Commissione Artistica presieduta da Giorgio Calabrese, che si esibiranno «live» sul palco dell'Anfiteatro in passeggiata a mare. Un viaggio attorno a Bindi, un grande interprete che «aveva il difetto d'essere sempre innamorato». Ecco i suoi testi indelebili che agganciano eventi collaterali e incontri musicali. La magnifica sintesi che incontri ne «La stanza del cantautore» al Castello di Santa, quest'anno occupata dall'allestimento «Facce d'autore» dell'artista romana Rosa Di Brigida. Quadri a cercare Bindi, Lauzi, Mia Martini, Tenco. I loro volti, le loro cicatrici-tagli, i colori violenti-moti dell'anima. Ciak, un altro ciak. Dalle tele al video-arte. Interviste rubate ad amici e nemici di Bindi. Miranda Martino che intona «Arrivederci» e gli altri, quelli hanno fatto la musica negli anni '60, i «vecchi» della Rca, che raccontano sensazioni d'artista senza rete. Solo l'inizio di «un progetto in corso-anticipa Di Brigida-che è un lungometraggio dove fotografiamo quegli anni attraverso interviste in cui io non faccio quasi mai domande». Suggestioni perché il Premio Bindi si colori, come gli incontri «Intorno alla canzone d'autore» curati dal giornalista Enrico De Regibus: oggi alle 18.30 alla Terrazza del Castello «C'era una volta la Rca» di Maurizio Becker con Lilli Greco ed Enrico De Angelis. Poi la presentazione degli artisti in concorso e, all'Anfiteatro, le interpretazioni di Niccolò Fabi, Alberto Fortis e Giua, in un clima che è approccio trasversale alla musica. Domenica, dalle 17.30 ad oltranza, fino all'incoronazione. Si parte dalla Terrazza con l'incontro «Umberto Bindi: la poesia della musica» con Massimo Artesi, Marisa Bindi, Giorgio Calabrese e Gianfranco Reverberi, cui seguirà la proiezione di Di Brigida «La scelta di Bindi». Quindi l'esibizione del vincitore del Premio Lunezia e del Premio Bindi 2008.