Premio alla carriera per Coppola

Francis Ford Coppola, Jean-Luc Godard e Eli Wallach riceveranno l’Oscar alla carriera alla prossima edizione del più prestigoso premio cinematografico. Lo ha annunciato la Academy of Motion Picture Arts and Sciences. «Sarà un onore celebrare gli straordinari traguardi raggiunti da queste tre figure, ognuno dei quali ha raggiunto il pubblico di tutto il mondo e influenzato con il suo lavoro l’intera industria cinematografica« ha detto il presidente dell’Academy Awards, Tom Sherak. Coppola, 71 anni, ha già vinto quattro statuette e, come produttore, ha lanciato la carriera di George Lucas, autore della saga di Guerre Stellari.
Godard non ha ancora confermato la propria partecipazione alla notte degli Oscar ed è concreto il rischio che il settantanonovenne regista francese diserti l’appuntamento, come ha fatto quest’anno per il Festival di Cannes, dato che negli ultimi tempi si sottrae alle apparizioni pubbliche. Ci sarà invece il 94enne Eli Wallach, il sempre in forma protagonista di indimenticabili western come Il buono, il brutto e il cattivo» e I quattro dell’Ave Maria.
Coppola è pronto ad aggiungere la quinta statuetta alla sua collezione di Oscar; questa volta il premio sarà «alla carriera» come produttore «il cui lavoro complessivo riflette in modo costante una produzione cinematografica di alta qualità». «Quando ricevi una chiamata non attesa dai ragazzi di Hollywood immediatamente il tuo cuore smette di battere e ti chiedi chi è morto», ha detto commentando la telefonata che gli annunciava l’Oscar. «So di essere stato spesso un ribelle rispetto ai canoni di Hollywood - ha detto ancora Coppola - ma io sono stato creato da Hollywood, sono uno dei suoi figli. Il mio scopo è stato quello di portare varietà e innovazione in modo che ogni cinque film di cassetta, l’industria del cinema americano sfornasse qualcosa di più personale e sperimentale».