Premio Ciak a Krzystof Zanussi un regista di fede e di cultura

Il 24 giugno la cerimonia. Intanto gira «Il sole nero»

da Napoli

Sarà il cineasta polacco Krzysztof Zanussi a ricevere il premio alla carriera Ciak di Corallo 2006 per la quarta edizione dell'Ischia Film Festival. Zanussi, 67 anni, si è imposto all' attenzione della critica internazionale a partire dagli anni '70 con opere di notevole rigore stilistico ed espressivo. La sua filmografia è incentrata sui temi fondamentali della vita umana, con particolare attenzione ai problemi esistenziali e sociali, al rapporto tra scienza e fede, all'incontro, spesso problematico, tra paesi, culture e tradizioni diverse. «Ringrazio pubblicamente Zanussi per aver accettato questo premio» - ha detto Michelangelo Messina, ideatore e direttore artistico del Festival - e per aver contribuito in maniera esemplare e coraggiosa a difendere e valorizzare il cinema europeo». Al regista di pellicole come Persona non grata, Da un paese lontano (dedicato alla figura di Giovanni Paolo II) e L'anno del sole quieto, con cui conquistò il Leone d'oro alla Mostra d'Arte Cinematografica di Venezia, sarà reso un omaggio da tutto il mondo del cinema sabato 24 giugno, durante la serata conclusiva del Festival. Attualmente Zanussi è in Italia, dove sta ultimando le riprese del film Il sole nero con Valeria Golino.