La premonizione di Lorena «La mia fine come in quel film»

Un disegno che è una premonizione. Una ragazza che si butta in un pozzo e sotto una didascalia secca. Io sono «the Ring». «The Ring» è il film che Lorena aveva visto qualche giorno prima di morire. Una pellicola giapponese in cui, fra violenze e scene truculente, una ragazza muore. «Io finirò così», aveva detto Lorena dopo aver visto quell'orrore. Adesso che il copione è stato preso alla lettera, ci si interroga sulle suggestioni, quell'impasto di casualità ed efferatezza. «Quel disegno è lì da vedere, in classe - spiega don Rosario di Dio l'insegnate di religione di Lorena -. Il 30 aprile lei era giù, molto giù, e io l'ho consolata: “Non ti preoccupare, domani trovi un altro fidanzato al mercato più bello dell'ultimo”. Lei si è messa in un angolo, era cupa». «Ho firmato il permesso, le ho dato l'ok per uscire prima - aggiunge il sacerdote. Poi non ho saputo più nulla, non so cosa sia successo». Sul muro è rimasta la silhouette di quella ragazza, e sotto, quel necrologio: Io sono the ring. \