Prendeva a calci le auto in sosta Svedese nei guai

Hanno deciso di finire in maniera spericolata la serata del sabato e si sono messi a rompere gli specchietti retrovisori di alcune auto in sosta. Ma sono stati sorpresi dalla polizia. All’arrivo degli agenti il gruppetto si è dato alla fuga: due sono riusciti a dileguarsi mentre il terzo, uno svedese di 22 anni, è stato bloccato, identificato e denunciato per danneggiamento aggravato. È stata una guardia giurata a dare l’allarme l’altra notte verso le 3.30 quando ha visto i tre mentre prendevano a calci gli specchietti retrovisori delle macchine posteggiate in via Turati. Il 22enne svedese, in Italia per studiare non sarebbe stato in stato d’ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti. Insomma una semplice stupida bravata.