«Prendiamoci questa vittoria»

«Samp, andiamo a prenderci questa vittoria». Sicuro di partire titolare, nel ruolo di sostituto del capitano, Paolo Sammarco chiama a raccolta i suoi compagni in vista della sfida di dopodomani contro il Parma.
C'è voglia di fare punteggio pieno in casa blucerchiata, dopo gli ultimi passi falsi ed una sosta che ha lasciato decantare gli animi innervositisi dopo l'eliminazione dalla Uefa e la gara con il Torino: «Partite dove meritavamo di più - replica il giovane centrocampista -. Solo con squadre non alla nostra portata ci sta di perdere, come a Milano con l'Inter, per esempio, dove si è fatta sentire anche l'assenza di Volpi».
Proprio il capitano sarà sostituito dall'ex giocatore del Chievo che, in queste prime apparizioni, ha dimostrato autorevolezza ed ottimo adattamento agli schemi di mister Mazzarri. «Dove mi si mette gioco - commenta il giocatore -. Non posso permettermi di avere preferenze di ruoli, ma certo non mi spaventa sostituire Volpi. È vero che i numeri dicono che in sua assenza si è perso, vedi Napoli e Milano, ma sono sicuro che anche senza di lui dimostreremo di essere una squadra matura e tenteremo il tutto per tutto per vincere».
Il test con il Parma è molto atteso alla Sampdoria: ci si aspetta un pronto riscatto e la tifoseria non accetterebbe un altro risultato che non sia la vittoria, soprattutto sognando il tridente Bellucci-Cassano- Montella: «Ma non è ancora il caso di parlare di ultima spiaggia - ammonisce -. Siamo solo all'ottava di campionato. Cercheremo di sfruttare il fattore campo».
Per Sammarco, già utilizzato in diversi ruoli del centrocampo, ci sarà da stare vicino a Palombo: «Né io né Angelo abbiamo le caratteristiche di Volpi e cercheremo di sopperire ai lanci da sessanta metri, tipici del gioco di Sergio, giocando di più il pallone: poi, il talento dei tre là davanti farà il resto».
Ieri allenamento a porte chiuse per la squadra di Mazzarri, con partitella finale. Oggi seduta pomeridiana.