Presa la casalinga terribile che razziava gli specchietti

Una proposta contro la crisi: quella di trasformare via Venti Settembre in una enorme capitale del commercio. Arriva dagli ambulanti aderenti all’associazione Aval, che suggeriscono al Centro Integrato di Via una sorta di «isolone» in grado di accogliere, per domenica 11 gennaio, accanto ai tradizionali negozi aperti, anche tuti quei banchi di ambulanti che ravvivano la strada. E che soprattutto offrono prodotti diversi rispetto a quelli dei normali punti vendita fissi. «Mettiamo da parte paure che non hanno motivo di esistere - suggerisce Giuseppe Occhiuto, presidente dell’aval - Perché gli unici nemici di cui dobbiamo aver paura sono la grande distribuzione e gli outlet. E dobbiamo combatterli usando gli stessi strumenti o il loro stesso sistema, cioè lavorando la domenica, creando insieme qualcosa di molto più bello». Una ricetta per non far scappare più clienti fuori Genova e per «offrire al Comune una realtà commerciale importante da promuovere anche fuori città». Così, assicurano gli ambulanti, si superano i «tempi duri».