Prese a pugni un compagno Niente Pechino per D’Arcy

Una notte brava con rissa, sono costati i Giochi per Nick D'Arcy. L'Australia non ha fatto sconti al giovane nuotatore che è stato escluso dalla squadra olimpica per Pechino, dopo essere stato incriminato di violenza con lesioni aggravate: D'Arcy aveva preso a pugni un altro nuotatore poco dopo le selezioni olimpioniche in cui aveva centrato la qualificazione ai Giochi nei 100 e 200 farfalla (segnando un record australiano nei 200). Lo ha deciso il Comitato olimpico australiano spiegando che la decisione è stata presa dopo aver stabilito che la sua presenza a Pechino avrebbe danneggiato la reputazione della rappresentativa australiana.