Presentazione del libro sull'architetto Guglielmo Ulrich in Triennale

Mercoledì 9 dicembre, con l'autore Luca Sacchetti, Philippe Daverio e Giancorrado Ulrich

mercoledì 9 dicembre alle ore 18.30 nel Salone D'Onore della Triennale di Milano sarà presentato il volume, edito da 24 ORE Motta Cultura, "Guglielmo Ulrich" di Luca Scacchetti.
Guglielmo Ulrich (1904-1977), architetto, disegnatore, arredatore, pittore, è senz'altro uno dei personaggi più interessanti della storia del mobile moderno italiano. Compresa tra gli ultimi anni Venti e Settanta, la sua opera è parte fondamentale dell'evoluzione stessa della cultura architettonica italiana e della nascita stessa di un'identità del design italiano.
Milanese di nascita, egli fu personaggio di punta di quella scuola lombarda che vide i migliori esempi di architettura e di arredamento "novecentesco" e "razionalista". Legato a Gio Ponti e a tutto quel gruppo che, gravitante intorno alla rivista "Domus", propugnava una forte modernizzazione del gusto e della casa, Ulrich seppe tuttavia mantenere un saldo rapporto con la tradizione e in particolare con quella borghese sette-ottocentesca, di cui fu elegante interprete moderno. Questa sua capacità di porre, in un momento di rottura generalizzata, un saldo rapporto tra storia e modernità, tra tradizione e innovazione, ne fa un personaggio singolare, che merita un posto da protagonista nella storia del design italiano ed europeo. Interverranno assieme all'autore Philippe Daverio e Giancorrado Ulrich.
In questa occasione Poltrona Frau, leader nell'arredamento di alta gamma, rende omaggio a Guglielmo Ulrich con la riproduzione di una poltroncina a pozzetto del 1937. Un sapiente controllo delle forme e delle geometrie attraverso tagli e cuciture in pelle, che insieme a settecentesche memorie di sedute "a barchetta" diventano elementi ulteriori ed inconfondibili della firma e dell'eleganza ulrichiane. Poltrona Frau si fa interprete del linguaggio di Ulrich attingendo dai propri valori legati all'artigianalità "Made in Italy".