Una presentazione in rock e parole

Sarà una «jam session di parole, immagini e musica». In vista dell'uscita di «Come Dio comanda», domenica Gabriele Salvatores regala al festival noir di Courmayeur un'anteprima assoluta che riassume così: «Un back-stage mentale dove non si racconta la storia del libro e del film, ma se ne evoca l'emozione sfruttando l'aspetto più istintivo e libero che c'è nelle arti: la musica». Una sorta di reading con rock dal vivo fornito dal gruppo Mokadelic. Sul palco Elio Germano e Filippo Timi. Leggeranno brani del romanzo, di Shakespeare, del tibetano Lama Yesce, testi di De André, poesie di Pasolini.