Presenza sul territorio e la scommessa nella lungimiranza

Gli investimenti e la conquista della certificazione ambientale ed etica

Michela Traina

È tanta la strada che Ce.Ser. ha compiuto dal 1997, anno della costituzione di quella che è nata come società di pulizie. I soci fondatori, pur tra dubbi e incertezze, soprattutto legati a una miglior definizione del panorama economico che si sarebbe profilato di lì a poco, con il passaggio dalla lira all'euro, sono riusciti e declinare le loro esperienze, maturate in altri settori, per garantire la crescita di una nuova società. Dieci dipendenti, tanta volontà, caparbietà, ma anche la valida offerta di un lavoro qualificato: questi i requisiti che hanno premiato, fin da subito, la società di servizi con l'acquisizione progressiva di nuovi clienti privati, rientranti in un target specifico, consolidati dal punto di vista economico-finanziario.

La solvenza dei clienti è stata fondamentale per garantire a Ce.Ser. il trampolino di lancio verso l'espansione. Il salto è avvenuto nel 2004-2005 quando la società ha inglobato nel suo portafoglio clienti un grosso gruppo del settore bancario; la strutturazione a livello nazionale è diventata presto una necessità. Una volta consolidato il nuovo modello di Ce.Ser. con la distribuzione capillare di cantieri su tutto il territorio italiano, è stata vincente l'idea di ampliare il proprio mercato presentando l'offerta di un servizio di qualità a società di nuovi settori non ancora penetrati, come quello assicurativo, tecnologico, clinico.

Da cosa nasce cosa. Presto, le società già clienti hanno richiesto servizi di prima accoglienza: necessitavano di hostess, stewart, guardiani non armati h24, assistenti di direzione. La stessa Ce.Ser. deputata allo «skillaggio», ovvero alla selezione del personale da impiegare, sulla base di competenza e serietà, oltre ad assumere nuove figure professionali aumentando di un paio di centinaia il numero dei dipendenti, si è specializzata anche nella selezione del personale. Dal 2010 è nata in società l'esigenza di rapporti con clienti diretti e grazie all'arrivo del nuovo direttore commerciale, Giovanna Alfano, non sono mancate le soddisfazioni e, soprattutto, i successi.

Dal 2011 fino al 2013, la coppia vincente Alfano-Freddi è riuscita a trasmettere grande solidità e certezza, oltre che qualità certificata. Pioniere anche nel settore delle certificazioni, infatti, Ce.Ser. ha investito sulla qualità, sulla sicurezza, sull'energia, guadagnando la certificazione ambientale ed etica sul personale. Per poter ampliare gli orizzonti, sia sul mercato sia per poter usufruire di un parco dipendenti sempre più ampio e interessante numericamente, senza perdere di vista la qualità, è nato il Primo Consorzio che garantisce, alle società consorziate, lavoro e fatturato. Oggi il Primo Consorzio, senza scopo di lucro, rappresenta le aziende consorziate vivendo di quote associative. Non vi è dubbio: il mondo del lavoro, di questi tempi, è davvero ostico, ma la qualità e, soprattutto, l'ambizione di rimettersi continuamente in gioco, ancora una volta, pagano.