Presepe e moschea

«Il pretucolo di Genova, che ha avuto la bella pensata di inserire una moschea nel presepe allestito nella sua parrocchia, meriterebbe un ringraziamento. È infatti grazie a gesti come questo di pura imbecillità che molti aprono gli occhi e riescono, finalmente, a capire dove ci porterebbe l’ossequio vile e strisciante all’invasione islamica». Con queste parole con tono di sfida e anche di offesa comunque poco apprezzabile, l’europarlamentare della Lega Nord Mario Borghezio commenta l’articolo apparso ieri su il Giornale che ha raccontato della scelta di don Prospero di inserire una moschea nel presepe della parrocchia genovese di Nostra Signora della Provvidenza.
«Siamo certi che le competenti autorità religiose di Genova interverranno in questo caso con la stessa prontezza con cui hanno bacchettato noi leghisti per la preghiera riparatrice nella chiesa storica dei Cavalieri di Malta», continua Borghezio con tono polemico nei confronti di don Prospero.
Della storia si è interessato anche il tabloid londinese The Telegraph che oggi dedicherà un servizio al presepe di Oregina.