Presi due topi d’auto: hanno solo 13 anni

Tentano di rubare una vecchia Fiat 500 ma sono bloccati dai carabinieri che si trovano davanti a due tredicenni. Non essendo imputabili sono stati riconsegnati ai genitori, gente onestissima che sembra abbia provveduto nel più classico dei modi a punire i due discoli. L’altra sera verso le 19.20 in via Gigante, una donna di 64 anni nota dalla finestra due persone accanto alla sua Cinquecento parcheggiata in strada e chiama i carabinieri. Sull’auto due ragazzini di 13 anni, di origine marocchina, che avevano già collegato i fili della vettura con un «ponte» elettrico, come provetti topi d’auto. Ma i due non erano riusciti a mettere in moto l’auto perché la 500 aveva ancora il vecchio sistema con la levetta dello starter tra i sedili. Bloccati dai militari i due, che sono compagni di scuola, sono stati riaffidati ai genitori, immigrati marocchini conosciuti nel quartiere come gente per bene e grandi lavoratori.