«Il presidente di Asam deve lasciare l’incarico»

Asam, la Casa delle libertà reclama la testa di Giulio Sapelli. Il presidente dell’holding finanziaria della Provincia di Milano «deve essere dimissionato» perché «senza alcun indirizzo del cda della società, tratta accordi con istituzioni finanziarie straniere». Atto d’accusa provato, secondo l’opposizione di Palazzo Isimbardi, da una lettera «confidenziale» indirizzata dallo stesso Sapelli al presidente della Provincia Filippo Penati. Ma il vertice di via Vivaio preferisce invitare Sapelli a tener conto del peso del cda di Asam, che tra l’altro si riunisce oggi: «Ho scritto a Sapelli per ribadirgli che la collaborazione del cda nella realizzazione del nuovo statuto di Asam è stata preziosa e che la ritengo indispensabile anche in vista del prossimo passaggio dello statuto in consiglio provinciale».