Presidente ciechi derubato a De Ferrari

Ancora pochi passi e sarebbe entrato nella sede della Regione Liguria. Ancora pochi minuti e avrebbe incontrato il governatore Claudio Burlando con il quale aveva un appuntamento. Ma il presidente regionale dell’Unione Ciechi è stato assalito e derubato del portafoglio da due giovanissimi zingari proprio mentre era in piazza De Ferrari e si stava dirigendo da Burlando. Una ragazza appena maggiorenne e un nomade di poco più giovane lo hanno notato e avvicinato. Poi con un gesto rapido gli hanno preso tutto. La scena non è però passata inosservata a una pattuglia della polizia ferroviaria che stava passando proprio in quel momento.
Gli uomini del dirigente Salvatore Genova sono subito intervenuti. Uno ha aiutato la vittima del borseggio, l’altro si è messo all’inseguimento degli zingari. La rincorsa è proseguita fino nei vicoli sottostanti, dove i giovani ladri hanno cercato di disfarsi della refurtiva. Hanno tenuto i soldi e gettato il portafoglio con documenti e carte bancarie. Dopo aver bloccato gli zingarelli, gli agenti hanno setacciato i carruggi circostanti fino a ritrovare tutto quello che apparteneva al presidente dell’Unione Ciechi.
La poco fortunata mattinata del disabile si è così conclusa positivamente con il recupero dei soldi e dei documenti. Mentre i ladruncoli sono stati immediatamente processati. La maggiorenne è stata condannata per direttissima. Il più giovane è stato invece accompagnato «a seguito di flagranza» in un centro per minori.