Il presidente: «I giovani saranno il nostro futuro»

Luciano Piccinelli, presidente del Collegio dei Geometri di Genova, ha vissuto la premiazione degli anziani con molta ansia, ma anche con molto entusiasmo. Era la prima volta che un grande teatro ha raccolto più di duecento persone e ha visto, in un clima di grande emozione, la premiazione di decine di anziani con tante medaglie d’oro e d’argento, oltre ai molti «abilitati».
Una serata ricca di spunti non solo emotivi presidente?
«Direi proprio di sì. Abbiamo capito quanto l’amore per la nostra professione sia forte e soprattutto le parole dei premiati che hanno accennato ai giovani, al loro futuro, alla loro crescita, ci ha riempito di entusiasmo».
Ora c’è molto da lavorare: decreti che dovranno diventare leggi, insomma uno scenario ampio e che vi impegnerà molto.
«È quello che stiamo facendo, insieme ai colleghi degli altri Collegi regionali, che l’altra sera erano tutti presenti. Anzi li debbo ringraziare per aver riconosciuto l’importanza della cerimonia».
Anziani ancora in piena energia e tanti giovani ad applaudirli.
«È stato questo il momento più bello. Ora tutti insieme dovremo continuare a lottare, i temi sono tanti, ma anche le prospettive per il futuro dei nostri giovani sembrano ampliarsi».
Il Collegio genovese sta facendo molte iniziative, soprattutto con le scuole.
«Certamente è quello scolastico il serbatoio più interessante: abbiamo iniziato con incontri con gli studenti delle scuole medie, abbiamo cercato di spiegare loro quali saranno i loro futuri percorsi scolastici, ma abbiamo soprattutto sottolineato quanto la figura del geometra diventerà sempre più importante, visto le nuove aree di interesse che si stanno aprendo».
Anche le istituzioni erano presenti ed hanno portato il loro contributo.
«Infatti, Regione, Provincia, Comune avevano i loro rappresentanti: con loro dobbiamo sempre dialogare, perché solo da un contatto pieno e positivo potranno uscire risultati importanti».
Alla serata d’onore per gli anziani erano presenti il presidente del Tribunale di Genova Antonino Dimundo, l’assessore provinciale Mauro Solari, il segretario generale del Comune Carlo Isola. Insomma una festa grande, che ha permesso al mondo dei geometri di aprirsi con una nuova visibilità.
Presidente Piccinelli, comunicazione e visibilità sono elementi nuovi di una nuova strategia che state portando avanti.
«Infatti: dobbiamo sempre di più farci conoscere e soprattutto far conoscere ai giovani le future possibilità che sono tante. Fra qualche anno, anche in forma di innovazioni legislative, il geometra diventerà protagonista di nuovi impegni, di nuove esigenze. Un modo anche per trovare occupazione».
Lo staff di Piccinelli ha lavorato molto bene. Alla fine tutto il Consiglio direttivo del Collegio dei geometri della provincia di Genova si è portato al proscenio ed ha ricevuto un lungo, meritato applauso.