Presidenza della Federcalcio: Abete non convince Matarrese

Milano. La candidatura di Giancarlo Abete non ha convinto la lega professionisti di Milano. Ieri pomeriggio c’è stato un vertice: Abete, già capo-delegazione della Nazionale al mondiale di Germania, ha incontrato Antonio Matarrese e i tre consiglieri federali, Galliani, Moratti e Moroni. L’esito del confronto, durato due ore, è stato giudicato insoddisfacente per non dire deludente. Non sono cadute perciò le perplessità legate alla candidatura di Abete il cui programma elettorale non è certo servito ad avvicinare le posizioni tra Abete (sponsorizzato da Petrucci) e il calcio che conta. Semmai le ha allontanate. Al termine dell’incontro, Matarrese, affiancato da Galliani e Moroni, ha incontrato il presidente della lega di serie C Macalli, l’unico, a questo punto, convinto elettore di Abete. Domani i sondaggi della Lega professionisti proseguiranno con un altro incontro: toccherà all’Aic di Sergio Campana, il sindacato calciatori, esporre posizioni e soluzioni per l’elezione del prossimo presidente federale fissata per il 2 aprile a Roma. Ad ascoltare taluni umori della Lega di Milano, la candidatura di Pancalli, attuale commissario straordinario, nonostante le smentite dell’interessato, non risulta ancora tramontata.