Presidenzialismo, Veltroni chiude: Pd contrario Bonaiuti: "Perché dice bugie anche a Natale?"

Il leader del Pd cerca di uscire dall'angolo attaccando: "Risolutamente contrari alla proposta presidenzialista. Berlusconi pensi invece ad occuparsi della crisi economica". Schifani: "Premierato forte non è tabù". Bonaiuti: "Si farà con l'accordo di tutti"

Roma - Veltroni, all'angolo per la questione morale e la sua leadership sempre più debole all'interno del Pd, prova a uscire menando colpi alla cieca contro il premier. "Il presidente del Consiglio sappia che se coltiva un’ambizione presidenzialista noi siamo risolutamente contrari nelle condizioni date e con le distorsioni già esistenti - dice l'ex sindaco di Roma -. Ma soprattutto invece di gettare ballon d’essai si occupi della vita reale dei cittadini". Così il leader del Pd boccia la proposta di presidenzialismo avanzata dal premier Silvio Berlusconi nella conferenza stampa di fine anno. "Berlusconi - aggiunge Veltroni - si deve occupare di una crisi economica seria e del fatto che la gente come dicono oggi i dati drammatici dell’Istat non arriva a fine mese". Il presidente del Consiglio, insiste il segretario dei Democratici, deve occuparsi "del dramma delle famiglie italiane invece di mettere ogni giorno altri temi diversivi che tra l’altro dividono la sua maggioranza".

Schifani a favore "Il premierato forte non è tabù". Serve un "rafforzamento dei poteri dell’esecutivo" soprattutto se si da vita a una riforma come quella del federalismo in cui lo Stato cede una parte di sovranità alle Regioni. Lo ha sottolineato il presidente del Senato Renato Schifani durante la cerimonia per lo scambio degli auguri di Natale con la stampa parlamentare. "Visto che le forze politiche presenti in parlamento si stanno mettendo d’accordo per dar vita al federalismo fiscale, bisogna rafforzare il governo centrale prevedendo - sottolinea Schifani - anche una riforma come quella presidenziale. Ma questa modifica costituzionale, per il premierato forte può essere fatta benissimo "nella seconda fase della legislatura".

Bonaiuti: "Dice bugie anche a Natale" "Perchè Veltroni dice tante bugie anche a Natale? Di presidenzialismo si potrà parlare solo quando sarà superata la crisi mondiale, più avanti nel tempo e se ci sarà l’accordo di tutti. Questo ha risposto il Presidente Berlusconi a una domanda. Tutto il resto è propaganda di una sinistra allo sbando". Lo ha affermato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Paolo Bonaiuti in una registrazione per i telegiornali.

Capezzone: non può porre veti Il portavoce di Forza Italia, Daniele Capezzone, ritiene che Veltroni non possa "porre alcun veto sul presidenzialismo, che peraltro gode del consenso degli italiani, nè tanto meno dare lezioni sull’economia, essendo quello che, ancora in campagna elettorale, parlava a vanvera del tesoretto di Prodi, Visco e Padoa Schioppa, che - com’è noto - non esisteva". "Con queste credenziali - osserva Capezzone - Veltroni farebbe bene a prendersi una pausa natalizia".