PRESIDIO IN TRIBUNALE

Una folta delegazione di operai di Fincantieri si è recata ieri mattina in tribunale, a Genova, per sostenere i 19 imputati, tutti colleghi, nel processo per danneggiamento aggravato a loro carico in seguito ad una manifestazione risalente al 18 dicembre 2012 nel corso della quale fu rotta una sbarra sulla carraia di ingresso allo stabilimento. Tra gli imputati Francesco Grondona, segretario generale Fiom di Genova, Giulio Troccoli, delegato Rsu Fincantieri, Bruno Manganaro, segretario Fiom con delega per i cantieri a Genova e nel Tigillio e Antongiulio Mannobi, della segreteria Cgil. «Venivamo da 5 giorni di assemblea, dovevamo incontrare i vertici dell’azienda - ha riferito Grondona - Quella sbarra non era stata abbassata fino ad allora. L’azienda aveva deciso proprio quel giorno di sbarrare l’ingresso e dunque ci sono stati dei momenti di tensione».