IL PRESIDIO

Il 20 giugno, durante il primo consiglio comunale, si erano sentiti rassicurati dall’assessore alla Casa Lucia Castellano. Il Comitato Abitanti San Siro ricorda che con quel presidio davanti a Palazzo Marino aveva ottenuto il blocco degli sgomberi. Ma «quello che accade nei quartieri popolari racconta una realtà diversa, da giugno a oggi sono numerosi i casi in cui gli ispettori Aler hanno bussato alle porte degli occupanti convincendoli a rilasciare le chiavi». L’Aler, insomma, ha sfrattato morosi e abusivi. Per dare gli alloggi, come è giusto che sia, a chi è in lista d’attesa, magari da anni. Ma gli occupanti si ribellano e lunedì torneranno davanti al Comune in concomitanza con il consiglio per dire no allo sgombero. Ieri un assaggio con il presidio organizzato in mattinata in via Larga, davanti all’assessorato alla Casa.