Preso dopo 21 anni il boss dei Cursoti

È stato arrestato dalla polizia di Catania il latitante Giuseppe Coppola, 52 anni, ritenuto esponente di spicco del clan dei Cursoti, la famiglia operante nella città etnea, e ricercato dal 1984. L’uomo, indagato per associazione mafiosa, omicidio e reati contro il patrimonio, 21 anni fa, era sfuggito alla maxioperazione contro la cosca catanese che aveva collegamenti con la malavita organizzata trapiantata in Piemonte. Il latitante è stato intercettato dai poliziotti nel quartiere di Cibali, mentre era in compagnia della moglie. Per un guasto accidentale, l’auto su cui viaggiava, una Citroen Saxo, si è fermata tra le vie Stazzone e Rasà. Non appena la moglie si è allontanata a piedi per raggiungere un’officina e chiedere l’intervento di un meccanico, i poliziotti, che pedinavano l’auto, hanno deciso l’intervento. L’uomo si è subito arreso, dichiarando di essere armato e consegnando al poliziotto, che gli intimava di arrendersi, una pistola calibro 7.65 carica e con il colpo in canna.