Preso il boss genovese tutto armi e sapone

Lo hanno sorpreso lunedì in una piccola cittadina rumena, Bocsa, a 60 chilometri da Timisoara. Non se l'aspettava, il sessantenne Salvatore Fraterrigo. Ma di primo acchito non se n'è nemmeno dispiaciuto: «Sono contento, è finito un incubo». Queste le sue prime e uniche parole in seguito al blitz delle forze dell'ordine.
Viveva in un modesto appartamento. Capelli colorati da una tinta di pessima qualità. Indossava abiti un po' più che semplici e per campare era finito a vender saponette. (...)