Preso d’assalto il centralino del ministero

da Roma

È stato letteralmente preso d'assalto il numero per le informazioni ai cittadini messo a disposizione dal ministero della Salute, 1500, da parte di genitori che chiedevano informazioni sui rischi per i bambini legati al consumo di latte inquinato da Itx.
Da ieri mattina sono arrivate 900 chiamate. Oggi il call center del ministero sarà rafforzato per permettere a tutti di avere una risposta. Ieri infatti, a causa dell'altissimo numero di richieste, alcune persone sono rimaste in coda e saranno richiamate oggi. Intanto in merito alle notizie diffuse dagli organi di informazione, Humana Italia desidera rassicurare i propri clienti che per la grafica delle confezioni dei suoi alimenti per l’infanzia non viene utilizzato l’Isopropyl Thioxanthone (Itx). La sostanza chimica viene usata solo nella tecnica di stampa denominata «offset», che non è quella utilizzata per le confezioni dei latti e degli altri prodotti alimentari di Humana.
Intanto il Movimento difesa del cittadino ha propone un bonus del valore equivalente a quello delle confezioni di latte contaminato già acquistato e non consumato, sta presentando esposti in varie procure ed ha chiesto le dimissioni del direttore generale del Dipartimento degli alimenti, Romano Marabelli, per aver omesso la tempestiva informazione ai cittadini.