Preso liberiano: picchiava la fidanzata

Per anni l’ha costretta a prostituirsi picchiandola e obbligandola ad assumere droga, ma sabato la giovane ha denunciato il suo aguzzino e lo ha fatto arrestare. Rosa (il nome è di fantasia, ndr) è una 34enne della Guinea, arrivata in Italia 5 anni fa con un regolare permesso di soggiorno. Ai poliziotti ha raccontato di aver raggiunto l’Italia insieme al suo fidanzato e di aver cominciato con un normale lavoro. Dopo qualche tempo, però, il fidanzato si è trasformato nel suo sfruttatore, costringendola a prostituirsi con minacce e percosse. Venerdì, dopo l’ennesimo «pestaggio», Rosa è fuggita in lacrime dall’ex fabbrica militare di viale Forlanini, dove viveva il suo aguzzino. Un passante ha visto la 34enne in difficoltà e ha chiamato la polizia. Gli agenti delle volanti hanno soccorso Rosa, trasferendola in una comunità protetta. Ieri hanno trovato il suo fidanzato-sfruttatore. Si chiama Mark Angles ed è un 36enne liberiano. Ora è in carcere per sfruttamento della prostituzione.