Preso il tunisino specializzato nel borseggio ai turisti

Nella foto a fianco, scattata domenica mattina al Foro Romano, si vede un borseggiatore tunisino che ha appena messo le mani su uno zaino che alcuni turisti giapponesi (a sinistra nell’immagine) hanno incautamente perso di vista. Soprannominato «mano di velluto» dai custodi del Foro, il tunisino è un habitué del borseggio, che riesce quasi sempre a farla franca. Ma nel pomeriggio di lunedì scorso, invece, ha preso di mira, nella zona del Circo Massimo, una coppia di statunitensi. Sfortunatamente per lui si trattava di due agenti dell’Fbi in vacanza a Roma, che hanno «impacchettato» il borseggiatore consegnandolo ai «colleghi» carabinieri.