Prestagiovanni (Pdl): una casta anche le banche

Il cittadino deve tornare al centro del sistema creditizio e non esserne vittima. È il senso del convegno “Che casta le banche”, organizzato mercoledì dall’Associazione culturale «Liberal popolari» di Alfio Pulvirenti, cui hanno preso parte come relatori il professor Raffaele Romano e il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio del Pdl, Bruno Prestagiovanni. Che ha tenuto a specificare come nel credito bisogna premiare merito ed eccellenza ma che è comunque fondamentale risolvere il problema dell’accesso al credito per le famiglie.
«Il sistema creditizio – sottolinea Prestagiovanni – ha subìto uno squilibrio a discapito della funzione originaria e istituzionale, per cui l’aspetto speculativo tende a prevalere su quello sociale della raccolta del risparmio e all’analisi del credito. E’ necessario che la politica recuperi il suo primato per dare delle regole a questo sistema, soprattutto in questa fase di crisi in cui vi è la necessità di dare nuova linfa allo sviluppo economico». «La Regione – precisa Prestagiovanni – può intervenire con il controllo del sistema bancario con regole fruibili da tutti. Occorre restituire credibilità alle istituzioni attraverso la riscrittura di regole e maggiori controlli, creando un sistema di regolazione simile a quello dell’Agenzia sviluppo Lazio».