«Prestifamily conquisterà anche il Nord»

Massimo Palermo e Fabio Sijinardo sono gli artefici dello sviluppo di PrestiFamily, società nata due anni addietro da una joint venture tra il gruppo Star Fin International e Partecipazioni & Investimenti: i due manager hanno condotto la società al livello delle protagoniste del mercato della distribuzione, in modo particolare nell’ambito dei prestiti personali. Li abbiamo incontrati nella nuova sede di Rende, in provincia di Cosenza: un esempio di come si possa essere imprenditori e costruire una rete diffusa sull’intero territorio nazionale, pur partendo da zone spesso ritenute poco propense a una qualsiasi attività imprenditoriale.
Il 2007 si è chiuso con molte soddisfazioni commerciali. Verranno confermate anche nel 2008?
«Il 2007 è stato un anno di sviluppo della nostra società - afferma Massimo Palermo, vicepresidente di PrestiFamily - coerente con lo sviluppo del mercato. Abbiamo aperto numerosi punti vendita nel Centro-Sud ed è iniziato un significativo sviluppo nel Nord. Ma ciò che più conta è che abbiamo messo a punto un’offerta agli operatori di mercato assai competitiva, che sta riscontrando il favore di coloro ai quali la esponiamo. Numerose sono le richieste che giungono al nostro sito internet (www.prestifamily.it). Nel 2008 prevediamo un andamento particolarmente favorevole nonostante la crisi di liquidità presente sui mercati internazionali, che condiziona alcune società prodotto».
Vede difficoltà in qualche operatore che opera con società che risentono del credit crunch?
«Non amo parlare dei concorrenti. Ma la pluralità delle società prodotto con cui operiamo (da Plus Valore a Santander, da Bipitalia Ducato a UcFin, Bbva Finanzia e Fiditalia) ci protegge da ogni sorpresa».
Come è andato il bilancio del 2007?
«I ricavi - risponde l’amministratore delegato Fabio Sijinardo - sono più che raddoppiati, così come significativo è l’utile dopo l’imputazione delle imposte sul reddito, che pone la nostra società tra le più redditizie del mercato pur riconoscendo ai nostri operatori provvigioni nella fascia top. Questo è dovuto alla particolare capacità di contenimento dei costi di gestione (favorita dall’ubicazione al Sud della direzione generale) e dagli innovativi investimenti informatici che consentono efficacia ed efficienza operativa. Siamo una società giovane, capace di sfruttare le innovazioni tecnologiche, consapevoli che l’agilità è essenziale per competere».
Giovani ma esperti...
«La nostra volontà è impegnarci in un lavoro duro ma costante, che produce i suoi frutti», conclude Palermo. E Sijinardo gli fa eco: «La nostra storia manageriale insegna che innovazione tecnica e commerciale non devono mai essere disgiunte da un controllo rigido dei costi. É la ricetta di molte attività di successo che noi, con modestia, vogliamo seguire».