LA PRESTIGIOSA GAMMA DELLE FAMILIARI SCANDINAVE

Trazione integrale e «maggiorata» rispetto alla V70

Lunga 4,85 metri e larga 1,86, la nuova generazione della V70 - da cui scaturisce immediatamente anche la versione country XC70 a trazione integrale - si presenta con lineamenti che si legano al più recente corso stilistico svedese. Nel frontale spicca il family-style della casa scandinava, la fiancata è prosperosa e rassicurante mentre nella coda vengono riprese, seppure in un’interpretazione tutta nuova, soluzioni che in un solo colpo privilegiano la sicurezza e la funzionalità come il grande portellone - da cui s’accede a un bagagliaio di ben 540 litri sulla V70 e di 575 litri sulla XC70 - attorniato da una fanaleria che si sviluppa verticalmente, sottolinenando nella parte inferiore l’andamento della fiancata. La XC70 si distingue dalla V70 per la statura maggiore e l’abbigliamento personalizzato da protezioni che delineano il perimetro della vettura, dalle slitte che proteggono il sottoscocca e da profili satinati che contornano alcuni elementi, per esempio i fendinebbia.
All’interno l’ampia disponibilità di spazio si sposa con un arredamento di stampo hi-tech essenziale ma razionale, personalizzato dall’aerea console centrale che rientra nel patrimonio genetico di tutte le Volvo dell’ultima generazione, e un equipaggiamento di base che a tutto ciò che riguarda il comfort abbina i più avanzati ritrovati di sicurezza: dal sistema Whips di seconda generazione (che limita i danni da colpo di frusta) agli Airbag a tendina maggiorati, dai seggiolini per bambini integrati nel divano posteriore al controllo elettronico della stabilità e della trazione DSTC, dai cristalli laterali stratificati al frontale che rispetta le norme urto pedone.
Inoltre, sono disponibili il BLIS (dispositivo che tiene a bada gli angoli ciechi degli specchietti) e i fari bi-xeno intelligenti, ma anche il cruise control adattivo e un sistema che rileva, via radar, eventuali ostacoli per avvisare il pilota e attivare l'impianto frenante a un repentino impiego, oltre al telaio Four-C, con tre programmi (Comfort, Sport e Advanced) e regolazione istantanea automatica dell'assetto in funzione delle condizioni della strada e dello stile di guida adottato.
Insieme con tutte queste novità sulle nuove V70 e XC70 debuttano motori a 6 cilindri in linea, per la prima volta disponibili sulle grosse famigliari svedesi, di 3.2 litri con potenze di 238 e 285 cv, nella variante sovralimentata.
Sono affiancati da un’unità a 5 cilindri di 2.5 litri turbo da 200 cv e da turbodiesel - di analoga struttura e sempre 2.5 - con potenze di 163 e 185 cv. Più in là nel tempo, arriverà anche un variante Flexi-Fuel, quindi alimentabile a bioetanolo, di 2.4 litri da 145 cv.