Prestiti, oltre una domanda su 10 parla straniero

Rumeni primi in classifica, molti finanziamenti sono per l'acquisto dell'auto

il 13% delle domande di prestito personale presentate in Italia arriva da cittadini di un'altra nazionalità. Questo il dato emerso dall'indagine condotta da Prestiti.it, che ha analizzato oltre 24mila richieste giunte al sito negli ultimi mesi.
Il cittadino straniero che richiede un prestito in Italia è il più delle volte un uomo (le donne sono solo il 32% del totale, gli uomini il 68%), ha in media 34 anni e richiede un finanziamento di circa 10mila euro, da rimborsare in poco meno di cinque anni. Quasi una richiesta su due arriva da cittadini rumeni (46,3%) a seguire, a molta distanza, da cittadini marocchini e albanesi. Le finalità per cui richiedono il maggior numero di prestiti sono l'acquisto dell'auto (il più delle volte usata), l'ottenimento di liquidità o la ristrutturazione degli immobili.
La percentuale delle richieste straniere sale nelle regioni in cui i nostri connazionali hanno meno necessità di affidarsi al credito al consumo (è questo il caso del Trentino) o il numero di cittadini stranieri residenti è piuttosto alto (ad esempio nel Veneto o in Lombardia).