Prestito da banche per 800 milioni

Prada

Il gruppo Prada ha concluso un accordo con un pool di banche italiane per un prestito da 800 milioni di euro. L'intesa è stata siglata ieri ad Amsterdam tra Itmd Investments Bv, unico azionista del gruppo e Banca Intesa, Unicredito, Centrobanca e Banca Popolare di Lodi. Il finanziamento servirà a rimborsare il bond emesso nel dicembre 2001 dalla Deutsche Bank per Itmd Investments, che scadrà il prossimo 20 giugno. Intanto sempre ieri ad Ancona Genny Spa, una società del gruppo, ha messo in cassa integrazione 60 addetti e previsto incentivazioni all’esodo, pensionamenti di anzianità e di vecchiaia. La società in crisi ha raggiunto un accordo con i sindacati presso la sede della Regione Marche. Le parti si sono anche impegnate a cercare soluzioni per la riqualificazione e la ricollocazione del personale, quasi tutto femminile. L’accordo, sottolinea una nota della Regione, prende in considerazione le «forti criticità di mercato incontrate dal gruppo»ma anche la volontà di tornare competitivo «recuperando margini di efficienza».

Annunci

Altri articoli