Presto anche il centro per le donne straniere

Sarà inaugurato a breve il centro per donne straniere di via Sammartini. L’assessore ai Servizi sociali, Tiziana Maiolo, anticipa che «verrà intestato a fratel Ettore, una persona che ha fatto tanto per i poveri e i bisognosi della città». Il centro, come ha sottolineato l’assessore, è già in parte funzionante ed è pensato «per donne migranti, anche con bambini, che sono in transito nella nostra città: arrivano da fuori e si trattengono a Milano poco tempo, prima di raggiungere i mariti in altre città o nazioni dove hanno trovato lavoro». Sono tantissimi gli stranieri, molto spesso giovanissimi, che bussano anche alla porta di fratel Ettore, direttore della Fondazione Fratelli di San Francesco: «Spessissimo di notte mi chiama la polizia ferroviaria - riferisce - perché ha bisogno un posto letto per i minori trovati da soli in stazione. Da luglio 2003 alla fine del mese scorso, la Fondazione ha ospitato oltre 6.200 persone.