Presto una casa per 376 studenti

Il residence a quattro stelle diventerà la casa per trecento universitari della Bocconi con redditi bassi. È l’effetto di un vecchio accordo siglato tra Comune e costruttore che finora non era stato rispettato. «E non lo sarebbe stato, se in questi anni non avessimo sollevato il caso e protestato» racconta Aldo Ugliano, consigliere comunale dell’Ulivo. Soddisfazione esprime anche Carlo Masseroli, assessore allo Sviluppo del territorio: «Era importante che nello stabile di via Fratelli Fraschini 3 ci potessero stare gli studenti». Ci andranno quelli della Bocconi, l’ateneo più veloce a siglare un’intesa con il proprietario. Dal prossimo anno vi alloggeranno 376 ragazzi pagando 265 euro al mese.