«Presto mi rivedrete Finalmente non mi assillano più»

A La politica è stata un lavoro ma è soprattutto una passione. Per questo continuo a farla.
B La prova che ho fatto bene sono le centinaia di telefonate che ho ricevuto dopo il voto. «Non mollare» mi dicono tutti. E io non mollerò.
C Mi dividevo tra l’ufficio e gli incontri con le categorie.
D Oggi? La base è diventa il mio studio, ma sono quasi sempre in giro per incontri. Non ho fatto vacanze. Presto comincerò una nuova avventura, non dico di più. L’esperienza di cinque anni da assessore al Commercio tornerà buona.
E Mi manca il lavoro quotidiano con il personale dell’assessorato e le categorie.
F Non ho nostalgia delle rognette, delle banalità, di chi ti assilla perché gli devi risolvere problemi che lui non sa gestire.
G La Moratti sta andando bene. Vuole dare uno spirito più internazionale alla città dopo il gran lavoro fatto da Albertini. L’idea mi piace.
H Il Commercio ora è in mano a Tiziana Maiolo, un’amica. Consigli? Non servono, Tiziana ha il carattere giusto, le questioni tecniche le imparerà alla svelta.
I Sì, mi piacerebbe rientrare nelle logiche di questa amministrazione.
J Tutti mi chiamano ancora «assessore». Quando torno nei miei uffici l’accoglienza è festosa, arrivano a salutarmi anche da altri settori.