Presunti «festini» Il ministro Carfagna cita in giudizio «Il Messaggero»

Il ministro delle Pari Opportunità Mara Carfagna contro Il Messaggero. La Carfagna si è infuriata con il quotidiano romano, tanto da dare mandato ai suoi legali di procedere alla citazione in giudizio, per un articolo sulle reazioni in casa Pdl al caso Ruby, in cui si accennava, riferendosi anche a lei, ai presunti «festini» ad Arcore. Secondo il ministero delle Pari opportunità, che ha diramato una nota, l’articolo «contiene varie affermazioni palesemente false e gramente diffamatorie». Quanto ai «festini» «sarebbe stata sufficiente – sottolinea la nota –una semplice ricerca per scoprire che il ministro si trovava a quasi mille chilometri di distanza da Milano, nel bel mezzo di una campagna elettorale».
L’articolo incriminato, pubblicato ieri dal quotidiano romano a pagina tre e dal titolo «Proteste e dubbi, ora la base azzurra ha paura», ricostruiva le reazioni all’interno del Pdl al caso della giovane marocchina.