Il pret-à-porter donna dà colore e calore al freddo siberiano

A TheOneMilano, il salone internazionale in scena a fieramilanocity fino lunedì 26 febbraio, tutte le novità dei capispalla "cool" per il prossimo inverno. I trend dei vestiti "nomadi" fra estetica contemporanea, tecnologia e bellezza

Capispalla “cool” per il prossimo inverno nei giorni del Burian che porta il grande freddo siberiano, a TheOneMilano, il salone internazionale del pret-à-porter donna, in scena a fieramilanocity fino lunedì 26 febbraio.

Moda che segue le stagioni e lancia trend di stile, materiali, vestibilità e nuove mode per il periodo invernale con tante novità faranno tendenza non appena saranno esposte nelle vetrine. Come ad esempio i piumini “lunari” che ricordano l’abbigliamento dell’astronauta Paolo Nespoli: specchiati, argentati, laminati, sono proposti da Violanti che punta in alto per conferire al capospalla un carattere estroso e quasi spaziale così come l’eccentrico chiodo di Nicole Benisti in pelle argentata con preziosi dettagli in pelliccia rosa. Le zip, coloratissime e oversize, saranno le protagoniste assolute per l’inverno 2018. In particolare utilizzate come decorazioni rendono originali ed esclusivi anche i capi più classici come il montone di 3dots in grado di trasformarsi in un cappotto-manifesto che lancia messaggi di pace.

Non passano inosservate le stampe a disegno tartan, che spesso si ritrovano in passerella, sulle ecopellicce di Jakke e sull’intramontabile trench di SUB-0°: l’ha rivisitato e ha nascosto al suo interno un’imbottitura invisibile perfetta per ripararsi dalle temperature più rigide. Cappucci e parka davvero intramontabili saranno il capo di moda pret-à-porter più in voga anche per il prossimo inverno e Nipal lo propone in versione XL, multistrato con l’interno in volpe staccabile da vera regina delle nevi.
Geosprit invece punta alla natura: la terra da cui tutto parte. Fuoco, aria e acqua: l’unione di tutti gli elementi crea una nuova storia in una collezione di imbottiti dalle diverse nuance che vanno dai colori freddi, come ottanio e grigio, a quelli più caldi.

Focus anche sui capi double face e via libera agli accostamenti inusuali come pelliccia e denim che rendono il capo versatile, meno impegnativo ma sempre caldissimo. Il jeans rigorosamente stampato e rivestito di pelliccia è anche impreziosito dai ricami e dagli strass nel segno della distinzione. E per rendere meno grigio il nostro inverno le pellicce si colorano di fiori, geometrie e pois mentre e abbandonano i tagli classici per un look sofisticato e “unico”.

Sempre in tema di nuove tendenze per l’autunno e l’inverno 2018-2019, ecco i modelli firmati dal Team Trend di Ifsd, l’Italian fashion and design academy di Milano. Gli wanderer contemporanei si ispirano al nomadismo - intellettuale e creativo - e si trasformano in esploratori del mondo senza destinazione, oltre il viaggio classico. Così le influenze globali si incarnano nell'individuo attraverso i cinque sensi, che diventano sei attraverso le esperienze multisensoriali, sprigionando il desiderio di un nuovo rinascimento intellettuale ed estetico che mantenga il contatto con la contemporaneità, il digitale, la tecnologia, le forme essenziali, come un neo Illuminismo che unisce intelletto e bellezza, andando di pari passo con gli istinti e l'immersione nella natura. I vestiti diventano comfort clothes rappresentati da The New Normality, Culture Clash e Future Identity, fra ricerca tecnologica ed eccellenza artigianale che danno forma all'essenza che sta in un presente e futuro che si lasciano influenzare dal mondo, dal talento e dalla bellezza.