Il prete che apprezza Zapatero più di Ratzinger

Don Paolo Farinella è un prete che fa discutere. Sacerdote della diocesi di Genova, ha conseguito il titolo di Licenza in Teologia Biblica e Scienze Bibliche e Archeologia presso lo Studium Biblicum Franciscanum di Gerusalemme (Facoltà di Scienze Bibliche e Archeologia). Le sue ultime iniziative lo hanno visto quasi sempre in contrasto con le scelte dell’attuale pontefice contro il quale si pone in posizione polemica.
In particolare don Farinella aveva scritto a Papa Benedetto XVI per chiedergli - nel periodo elettorale - di non ricevere la visita dell’allora presidente del consiglio Silvio Berlusconi per non violare la par condicio. Invece a ricevere il plauso di don Farinella è stato qualche tempo dopo niente di meno che il premier spagnolo Zapatero. Motivo: aver disertato la Messa celebrata dal pontefice in Spagna, durante la visita ufficiale. Se Zapatero è ateo partecipare a una Messa sarebbe mancanza di rispetto per la liturgia che si celebra, era stato, in sintesi, il pensiero di don Farinella.
Inoltre non è stata meno dura la protesta contro i cappellani militari, preti che seguono anche i soldati nelle missioni all’estero. E ricordiamo che don Angelo Bagnasco, vescovo di Genova, proviene proprio dall’ordinariato militare, tanto che sul non gradimento dell’arrivo di Bagnasco a Genova, don Farinella è stato più che chiaro.