Prevede crescita e taglia 1.500 posti

DuPont

Il gruppo chimico DuPont ha alzato le stime sui risultati del primo trimestre e annunciato il taglio di circa il 2,5% della forza lavoro, pari a 1.500 posti. Immediata la reazione di Wall Street, dove il titolo si è impennato di oltre il 3 per cento. DuPont ha incrementato a 80 centesimi (rispetto ai 70 precedenti) la previsione sull’utile per azione dei primi tre mesi dell’anno. Gli analisti interpellati si attendevano un utile per azione di 71 cent. L’amministratore delegato, Chad Holliday, ha motivato il miglioramento dell’outlook con un utilizzo degli impianti e un controllo dei costi fissi superiore alle attese. «Questo piano di trasformazione è messo a punto non solo per migliorare la salute di questi business nel breve termine, ma anche per assicurare una crescita redditizia e sostenibile», ha commentato Holliday. La società prevede costi di ristrutturazione una tantum per 165 milioni di dollari, con oneri aggiuntivi per 55 milioni di dollari nell’arco dei prossimi dodici mesi.