Prevenzione e cultura made in Italy

Ci sarà posto per una sezione scientifica che si occuperà soprattutto di prevenzione oncologica, ma ci sarà spazio anche per l’arte, la musica e il teatro, tutto rigorosamente «made in Italy». Stiamo parlando di «Italian Gallery» un progetto per uno spazio espositivo che nel prossimo mese di aprile sbarcherà ufficialmente nel Kuwait. L’iniziativa è stata presentata nei giorni scorsi nella sala del Carroccio al Campidoglio ed è nata grazie alla collaborazione tra il Comint (Consorzio multisettoriale interregionale per l’internazionalizzazione) presieduto da Riccardo Spadolini, con sedi a Roma e Perugia, e la «Gulf Merger & Acquisitions», società araba che ha stanziato i capitali.
All’incontro in Campidoglio erano presenti, oltre a Spadolini, l’ambasciatore italiano in Kuwait Giorgio Di Pietrogiacomo, l’ambasciatore del Kuwait in Italia Abdulal Sulaiman Al- Qenaei, lo sceicco Saud Al Arfaj e Jordi Ferres Valcarce, general manager della «Gulf Merger & Acquisitions». L’introduzione di Amedeo Scarpa, direttore della «Trade promotion section» dell’ambasciata italiana in Kuwait, ha evidenziato l’importanza di questa operazione finanziaria nel golfo Persico, che non si riduce a un mero calcolo economico, dove si privilegia il made in Italy, ma si correda di un programma culturale e di uno scientifico che porterà a Kuwait city la migliore immagine della nostra cultura contemporanea con importanti mostre d’arte plastica, musica e teatro.
La sezione scientifica sarà dedicata alla prevenzione dei tumori che confida nelle straordinarie capacità professionali del direttore di urologia del policlinico Umberto I della Sapienza professor Vincenzo Gentile e del primario professor Alessandro Sciarra che da tempo collaborano con altri luminari della medicina e della ricerca in un programma di prevenzione dei tumori che si svolge da oltre sette anni nel bacino del Mediterraneo.
«È un progetto - spiega Spadolini - a cui stiamo lavorando da alcuni anni e che finalmente tra poche settimane sarà ufficialmente inaugurato. È una delle più importanti vetrine a livello mondiale delle eccellenze italiane. Una grande opportunità per le nostre piccole e medie imprese che potranno avere tutta una serie di servizi mirati, dalla pubblicità al marketing, fondamentali per lo sviluppo di un’azienda».