Previsti 20mila visitatori negli 8 cimiteri di Milano

Ventimila visitatori al giorno, più o meno. Questo il numero dei milanesi previsti nei cimiteri cittadini oggi, domani e dopodomani, nei giorni dedicati al ricordo dei nostri defunti. Si passa dai quasi settimila del cimitero Maggiore, ai tremila del Monumentale per arrivare al piccolo manipolo di cinquanta in quello di Muggiano. Dal 998 d.C. il 2 novembre è il giorno della commemorazione dell’anniversarium omnium animarum. Lo decise Sant’Odilone di Cluny, che con la riforma cluniacense diede inizio all’usanza che le campane fossero fatte suonare con rintocchi funebri dopo i Vesperi del 1 novembre.
Da allora, una volta all’anno, il cimitero diventa un luogo di ricordanza. Dolci, fiori e giocattoli, a seconda delle città, vengono portati sulle tombe in un rito che non odora di religione ma semplicemente di vero amore, un sacro cordone ombelicale che neppure la morte spezza. Aperture straordinarie, quindi, in questi due giorni. Oggi e domani verrà effettuato orario continuato dalle 8 alle 18, con possibilità di accedere alle strutture fino a trenta minuti prima dell’orario di chiusura.
Gli uffici amministrativi rimarranno aperti dalle 8.30 alle 12 e dalle 13.30 alle 17. All’interno dei cimiteri sarà sospesa la circolazione dei mezzi privati fino a domani compreso. Una variazione solo per il Muggiano che osserverà i seguenti orari: dalle 8.45 alle 11.45 e dalle 13.30 alle 16.30. Si potrà invece accedere al Sacrario dei Caduti dalle 9 alle 12 e dalle 13.30 alle 17. Sulle linee studiate appositamente per raggiungere i diversi luoghi dei nostri cari saranno validi tutti i titoli di viaggio, compreso gli abbonamenti. Non sarà obbligatorio utilizzare un singolo biglietto per corsa. Le linee speciali sono la 172 (Bicocca - cimitero Bruzzano), la 173 (Figino - cimitero Maggiore), la 174 (Turro - cimitero Greco - Loreto) e la 175 (Ponte Lambro - cimitero Greco). La 171 e la 176 funzioneranno come navette interne rispettivamente al Maggiore e al Bruzzano.
Nei giorni festivi le rivendite di biglietti potrebbero essere chiuse. E’ saggio acquistare i «documenti» di viaggio prima, oppure affidarsi alla tessera Ricaricami di Atm, che costa 2,50 euro con un biglietto di 1,50 euro incluso. Per agevolare la visita, all’interno del Monumentale sono state istituite quattro postazioni con operatore, una all’ingresso principale, una alla porta 20, un’altra alla porta 32 e alla porta nord. Ci sarà un totem informativo alla porta 36 e un altro all’ingresso dell’ufficio d’accoglienza al pubblico. Quindi, una colonnina sos presso la porta nord.
L’attenzione verso questi centri di silenzio e di raccoglimento, dove «vivono» coloro che ci hanno lasciato, è in crescita, tanto che la giunta comunale sta mettendo in atto un piano pluriennale affinché gli spazi della nostra memoria siano sempre più accoglienti.