Preziosi carica la squadra

Luca Russo

A Pegli arriva Enrico Preziosi e con lui ecco qualche buona notizia dallo spogliatoio. Ieri Giovanni Tedesco e Manuel Coppola hanno mostrato miglioramenti e potrebbero recuperare in vista della partita di domani con il Lumezzane. Sarà l'allenamento in programma oggi pomeriggio alle 15 a sciogliere gli ultimi dubbi.
Il presidente è giunto in sede nel pomeriggio per caricare la squadra e per incontrare l'amministratore delegato Alessandro Zarbano. Con lui, tra l'altro, ha voluto mettere a punto gli ultimi particolari della grande serata alla Fiera di Genova (con tutta probabilità al Palazzetto dello Sport, ndr), programmata per venerdì 2 dicembre, quando verrà illustrato alla tifoseria il progetto della Fondazione. Dopo la conferenza stampa al Jolly Hotel Plaza, dunque, il massimo dirigente rossoblù, assieme agli avvocati Andrea D'Angelo e Sergio Maria Carbone, tornerà sul suggestivo progetto che ha attirato l'attenzione di tutto il mondo del calcio e sul quale il presidente crede molto. Tanto che anche ieri Preziosi ha voluto invitare personalmente all'evento alcuni supporters presenti all'allenamento. Alla serata, che dovrebbe avere inizio alle 20.30, prenderanno parte molti rappresentanti dei club rossoblù oltre che i tifosi comuni. Tra questi c'è il gruppo dei L.e.s.t.i., acronimo di Liberi di Essere Semplicemente Tifosi Indipendenti, che ha voluto esprimere la propria opinione sull'attuale momento della tifoseria attraverso un comunicato. «La gente non vuole più essere rappresentata allo stadio e fuori da gruppi e personaggi che, in nome del Genoa, esercitano prepotenza, violenza e intimidazioni nei confronti di chi manifesta idee contrarie - si legge - La gente non vuole più essere coinvolta da striscioni che esprimono le idee di pochi. La gente va allo stadio per vedere una partita, nella piena convinzione e di diritto di poter esercitare il libero arbitrio, senza i condizionamenti da parte di chi non ha ricevuto alcun mandato di rappresentanza».
Genoa - Lumezzane sarà diretta dall'arbitro Valerio Scoditti di Bologna. E in tema di solidarietà, dopo la notizia che il Grifone devolverà al Gaslini e all'ospedale di Pietrelcina le multe interne comminate ai propri giocatori, ecco l'adesione a 'Telethon'. La società ha deciso di partecipare alla raccolta fondi e invierà una folta delegazione della squadra, capeggiata dal tecnico Vavassori e composta da parecchi giocatori, a un appuntamento organizzato con i tifosi e in agenda il prossimo mese presso l'Agenzia delle Entrate di via Fiume. All'incontro potranno partecipare i primi 500 sostenitori che acquisteranno i coupon, con offerta minima fissata a 5 euro, già in vendita al Genoa Store di Piazza Portello. Nei prossimi giorni si conosceranno la data e l'orario del ritrovo.