Preziosi: «Dateci indietro altri 3 punti»

Luca Russo

Sodisfatto per la Caf, sicuro sull'arrivo di Lopez, possibilista su Mamede. Viso abbronzato, sguardo sorridente, Enrico Preziosi, fresco di Maldive, si è presentato così ieri al quartier generale rossoblù di Pegli. «La restituzione dei tre punti un po' me la aspettavo - ha ammesso il presidente del Genoa - Noi siamo sereni, come ho affermato già altre volte. Pensiamo che i nostri diritti vadano rispettati e vedremo se, nelle aule competenti, ci sarà un giusto riconoscimento. Speriamo che ci ridiano anche quegli altri tre da recuperare...». Messaggio indirizzato alla Camera di Arbitrato e Conciliazione del Coni che nel pomeriggio di oggi (ore 17) si riunirà nella prima udienza per un eventuale transazione tra Figc e Genoa dopo le vicende estive. Il Joker ha poi confermato che l'attenzione del mercato ora è tutta sull'attaccante. «Finchè è aperto c'è sempre da attendersi delle novità - ha commentato - Stiamo aspettando la punta e siamo concentrati su questo. Lopez? Ritengo che sarà un giocatore del Genoa e domani (oggi per chi legge, ndr) è previsto un incontro. Se troveremo l'accordo, e secondo me sarà così, in settimana espleterà a Genova le visite mediche. Poi, se avremo una contropartita adeguata come Fava, bene, andrà via per qualche mese in un'altra squadra. In caso contrario giocherà in serie C, ma ritengo che per Fava le probabilità siano buone affinchè l'operazione si concretizzi». Poi due parole sul pareggio di Cremona. «Mi sono arrabbiato, eccome - ha dichiarato - specie ricordando quanti gol abbiamo incassato, i punti che abbiamo perso lo scorso anno nei minuti finali. Ci sta, ma i più arrabbiati erano sicuramente i giocatori. Quelli più esperti avrebbero dovuto essere più cinici, mandare qualche pallone in tribuna e far passare il tempo». Intanto Zaniolo è stato squalificato per 2 giornate, mentre il club è stato multato di 4 mila euro per un lancio di palle di neve da parte dei suoi tifosi.