Preziosi fa sognare i genoani: «Milito potrebbe tornare»

Sarebbe la migliore medicina per dimenticare la partenza di Borriello. Confermata la trattativa per Domizzi

Il «Principe di Baires» potrebbe tornare, potrebbe tornare a correre sotto la gradinata Nord, potrebbe far spellare ancora le mani dei tifosi con serpentine, dribbling e gol d'antologia. Diego Alberto Milito piace al Genoa e il presidente Enrico Preziosi è uscito allo scoperto. In un’intervista ad una radio campana il massimo dirigente rossoblù, nel ribadire il legame d'amicizia con il Napoli che sfocerà in una doppia amichevole a fine stagione, ha confermato che riprenderebbe l'attaccante argentino «tutta la vita» anche se al momento interessa anche ai partenopei. E subito si è riaccesa una lampadina. Perché il Real Saragozza, proprietario della punta, versa in gravi condizioni al terz'ultimo posto in campionato nonostante i 15 gol del «Principe» che da solo ha garantito un terzo delle marcature. Preziosi ritroverebbe un giocatore che in una stagione e mezza sotto la Lanterna è stato capace di realizzare 33 gol e che a 29 anni ha al suo attivo 53 reti in tre stagioni di Liga Spagnola. A 29 anni Milito potrebbe così esaltarsi nel modulo di Gasperini e far presto dimenticare la partenza di Borriello.
«Se il Napoli lo prende fa un grandissimo colpo - ha dichiarato Preziosi - ma anche il Genoa è in agguato». Per arrivare a Milito potrebbero essere messi sul piatto i soldi che deriverebbero dalla partenza di super Marco anche se ci sarebbero da limare vecchi contrasti tra Preziosi e il procuratore del delantero argentino che ai tempi rossoblù fu autore di un fastidioso tira e molla. Sempre sul mercato Preziosi ha confermato la trattativa per Domizzi. «Ci interessa - ha ammesso il presidente del Genoa - stiamo trattando, speriamo di trovare un accordo col Napoli il prima possibile. Le due gare di fine maggio sono anche un modo per essere amici sul mercato...». Poi su Calaiò. «Ne stiamo parlando ma tra il dire e il fare ci sono un sacco di soldi da mettere sul tavolo. Noi non trascuriamo neppure la pista Tavano, così come quella di altri nomi», ha aggiunto. Sul futuro di Borriello Preziosi, che poi ha compiuto un blitz a Pegli a bordo dell'elicottero di un amico, ha voluto puntualizzare. «Non dipende solo da me - ha dichiarato - Il Genoa vorrebbe confermarlo, ma bisogna vedere se nell'ottica Champions il Milan deciderà di trattenerlo. Se i rossoneri dovessero prendere Amauri, non credo che Marco andrebbe al Palermo: tra i rosanero ed il Genoa, resterebbe da noi. Piuttosto, Borriello potrebbe andare al Napoli».
Intanto proprio da Pegli, alla ripresa degli allenamenti, è arrivata la notizia di un risentimento muscolare alla coscia sinistra tutto da valutare per Mimmo Criscito mentre per Danilo riposo a causa di qualche lineetta di febbre.