Preziosi: «Io Gasperini l’avrei mandato via»

Il Genoa ritrova i resti. A Firenze, infatti, ci saranno Rossi e Santos, ma resta ancora in dubbio Milanetto e così Gasperini contro i viola, che hanno battuto l’Everton ai rigori in Uefa, prepara un Grifone nuovo e senza regista considerato che Paro ha finito la stagione. In mezzo al campo tanta corsa con Konko e Juric, mentre Vanden Borre è pronto a fare la sua parte; in difesa Santos prenderà il posto di De Rosa. Intanto il presidente Enrico Preziosi ieri non è arrivato a Pegli ma ad una radio ha parlato e non solo del Genoa: «Lo sfogo di Mancini? Se Gasperini avesse avuto quel tipo di comportamento, l'avrei allontanato». Preziosi trova anche il tempo di parlare di mercato riferito alla trattativa che riguarda il bomber Borriello: «Berlusconi ha parlato della metà del cartellino di cui il Milan è proprietario, ma l'altra metà è nostra e vogliamo trattenerlo a Genova. Dopo Pasqua inizieremo a ragionare in tal senso. L'Uefa? No, il Genoa è attrezzato per la salvezza. Ci sono formazioni più competitive per l'Europa». Infine una battuta su Bojinov, l’ex attaccante bulgaro della Fiorentina che il Genoa aveva corteggiato: «Avremmo voluto portarlo a Genova, poi è andato a giocare altrove. Se decidesse di tornare in Italia, proveremo a prenderlo».