A Preziosi non solo un caffè

Ci siamo quasi... tutta Genova è in fibrillazione, si vive la tensione e si freme per il Grifone, portando le sciarpe al collo anche durante la settimana, viaggiando per le strade cittadine con gli adesivi del Genoa attaccati sui caschi e sulle moto.
Non si può contenere il grande entusiasmo del popolo genoano che si sta preparando per la trasferta di Piacenza.
Quanti saremo? Chi può dirlo, non si possono contare i tifosi rossoblù, ma sicuramente si potranno vedere e soprattutto si faranno sentire perché, visto l’esodo, sarà davvero come giocare in casa. Naturalmente, questa volta, ci saremo anche noi del Genoa Fans Club della Provincia, magari in ordine sparso, ma puntuali all’appuntamento, dopo aver presentato nei giorni scorsi nella sala del Consiglio Provinciale, il nostro striscione di cinque metri, grande abbastanza, ma non sufficiente per contenere tutti. In settimana ho fatto preparare anche le magliette-ricordo con scritto: «a Piacenza c’ero anch’io» e la data di quest’incontro che si preannuncia storico per le sorti del Grifone.
È stata una settimana di intenso lavoro in Provincia, trascorso tra lunghe discussioni, contrapposizioni e accesi dibattiti sulle diverse tematiche di competenza dell’Ente.
Ma, per questo fine settimana, l’attenzione è concentrata su Piacenza, non per questioni politiche, ma per una immensa passione sportiva. Anche alcuni sindaci dei comuni che si trovano lungo il tragitto stanno preparando un’accoglienza festosa e ristoratrice per le migliaia di genoani che si accingono a varcare i confini con ogni mezzo: pullman, auto, moto e chi, perfino in bicicletta!
Come per Empoli, c’è stata una caccia al biglietto fin dai primi giorni della settimana ed infatti, essendo rimasto a secco, già l’altra volta avevo dovuto seguire la partita da casa, perché partire senza la possibilità di entrare è inutile: ma da Genova o da Piacenza, sono certo che sarà una notte magica!
Tutto questo in attesa dei risultati finali e poi una grande festa anche in Provincia, alla quale saremmo lieti partecipasse il Presidentissimo Enrico Preziosi per offrirgli, non solo un caffè, ma una targa ricordo per questa faticosissima impresa che ci sta regalando, giorno dopo giorno, fantastiche emozioni.
«La storia siamo noi» cantava De Gregori, uno slogan che si addice perfettamente alla squadra più antica d’Italia che, ricordando le proprie origini e sapendo giocare con il cuore riuscirà a lottare senza farsi sfuggire un traguardo atteso ormai da troppo tempo!
Presidente Genoa Fans Club
Provincia di Genova