Preziosi: «Il prossimo anno l’Uefa»

Enrico Preziosi vuole un futuro europeo per il Genoa. Lo cerca con Gasperini punto inamovibile. Il giorno dopo alcune dichiarazioni del tecnico che chiedeva certezze, ecco le parole del presidente rossoblù che domani dovrebbe essere a Genova. Si comincia dall'ottavo posto attualmente occupato dalla squadra: «Significa che a fronte di uno scetticismo generale, soprattutto all'inizio della stagione, abbiamo raggiunto la salvezza a due mesi dalla fine. Siamo contenti di aver allestito una buona squadra che grazie all'ottimo lavoro di Gasperini si sta togliendo parecchie soddisfazioni». Proprio Gasperini ha chiesto che anche la società progredisca: «Lui ha ragione e per questo deve stare tranquillo. Fra poco, naturalmente insieme, progetteremo il futuro. Io sono stato un po' distante per motivi di lavoro, ma non ho mai fatto mancare il mio appoggio a tutti. Sono ambizioso e ritoccheremo la squadra per arrivare in Uefa la prossima stagione. Gasperini è un punto certo del nostro disegno». Capitolo Borriello: «A breve ci vedremo con il Milan e cercheremo di capire quale è la situazione di un giocatore importante. Intanto facciamo il tifo per lui in Nazionale. Credo che si meriti gli europei». Figueroa stupisce: «Il ragazzo ha fatto molti sacrifici. È una certezza per il futuro, non può che crescere ancora. Infine la società. Preziosi annuncia un ruolo ancora più importante per il figlio Fabrizio: «Io per motivi di lavoro dovrò a volte assentarmi e ho bisogno di un punto di riferimento di fiducia assoluta nel Genoa. Fabrizio può ricoprire questo ruolo delicato».