Preziosi punge: «Toni al Milan? Come Ronaldinho al Lumezzane...»

Il presidente del Genoa allontana l'ipotesi di un passaggio della punta ai rossoneri. E sul centrocampista slovacco Kukca: «Ci sono buone possibilità...». E sulle voci di un accostamento alla Roma: «Scellerati! Finito con i rossoblù, ho finito col calcio»

Che Ronaldinho sia sempre più distante dal Milan è oramai un dato di fatto, ma sulla sua nuova destinazione calcistica - probabile un ritorno in Brasile - il presidente del Genoa si lascia andare a una battuta irriverente. Intervenendo telefonicamente a Telenord, emittente genovese, Enrico Preziosi ha voluto chiarire alcune voci di mercato a partire dal passaggio di Toni al Milan: «Si è vero - ha ironizzato - Toni va al Milan come Ronaldinho va al Lumezzane».
Preziosi, che si trova proprio in Brasile in vacanza, ha parlato anche dei rumors che lo vorrebbero accostato alla Roma: «Non so chi l'ha messa in giro questa voce. Ma è uno scellerato chi l'ha fatto. Finito col Genoa ho finito col calcio. Solamente gli stupidi scellerati o poco professionali mettono in giro queste voci. A me interessa finire questo compito e poi vedremo e tireremo le somme sulla presidenza Preziosi», taglia corto.
Tornando al mercato di riparazione, ceduto Ranocchia all'Inter, Preziosi si dimostra positivo sulla trattativa per il 23enne centrocampista slovacco Kucka. «Su di lui ci sono buone possibilità...».